Gruppo Facebook: ecco come farlo crescere con Facebook Ads

Fai crescere il tuo gruppo Facebook con una strategia efficace.

In questo articolo, spiego come utilizzare una tecnica di Facebook Ads sottovalutata per attirare nuovi membri nel tuo gruppo di Facebook.

Perché devi utilizzare Facebook Ads per far crescere il tuo gruppo Facebook?

Attrarre nuovi membri in un gruppo con gli annunci di Facebook sembra semplice. Si lancia, semplicemente, una campagna pubblicitaria che si collega direttamente al gruppo e incoraggia le persone a partecipare! Sicuro che sia la strategia più efficace?

Partecipare a un gruppo di Facebook è visto come un grande impegno. La maggior parte degli utenti di Facebook sono già membri di almeno un gruppo e sanno quanta attività c’è e, cosa ancora più importante, quanto tempo potrebbe occupare.

Le persone tengono molto al proprio tempo, quindi, prima di unirsi, devono essere sicure che trarranno beneficio dal tuo gruppo. Non è un ostacolo facile da superare con un solo annuncio.

È molto più facile convincere qualcuno che far parte del tuo gruppo merita il loro tempo se hanno già interagito con la tua attività su Facebook. Quindi, invece di invitare potenziali clienti direttamente al tuo gruppo Facebook, comincia dalla tua pagina Facebook ed invita quei mi piace a unirsi al tuo gruppo.

ALT

Questa strategia potrebbe sembrare controintuitiva perché richiede ai tuoi potenziali clienti di fare un passo in più. Ma mettere mi piace ad una pagina di Facebook è un impegno molto più piccolo per i tuoi potenziali clienti rispetto alla partecipazione ad un gruppo di Facebook.

I tuoi potenziali clienti sanno che se cliccano mi piace alla tua pagina Facebook, il loro feed di notizie non sarà dominato da post, domande e commenti. Ha una barriera inferiore all’ingresso e, per questo, non costa molto convincere le persone a compiere l’azione desiderata.

Quando a qualcuno è piaciuta la tua pagina Facebook, puoi invitarli a unirsi al tuo gruppo Facebook. Questo approccio ha un tasso di successo molto più alto perché questa persona ha già intrapreso azioni su Facebook nei tuoi confronti. In questo modo, pensano che tu abbia del contenuto di valore da condividere.

Inoltre, invitare una persona a cui piace la tua pagina a far parte del tuo gruppo Facebook non costa nulla. Quando lo fai, Facebook invierà loro una notifica. Le notifiche sono naturalmente molto rilevanti.

Ora che hai capito le basi di questo approccio, è tempo di entrare nei passaggi. Nota: questo articolo si concentra su come far crescere un gruppo di Facebook. Se non hai già creato un gruppo Facebook e non lo hai collegato alla tua pagina Facebook, leggi questo articolo per la procedura dettagliata.

  1. Crea una campagna mi piace alla pagina

Quando Facebook ha aggiunto per la prima volta funzionalità pubblicitarie alla piattaforma, la generazione di mi piace alla pagina era tutto ciò che si poteva fare.

Ora le campagne di mi piace alla pagina vengono utilizzate raramente, e con buone ragioni. I mi piace alle pagine non sono così preziosi come una volta con la ridotta portata organica di Facebook. Ma per la creazione di gruppi di Facebook, le campagne di mi piace alla pagina funzionano alla perfezione.

Il primo passo è andare su Ads Manager e fare clic sul pulsante verde “+ Crea” per creare una nuova campagna pubblicitaria di Facebook. Nella finestra che appare, dai un nome alla tua campagna e seleziona “Page Likes” dall’elenco degli obiettivi della campagna.

ALT

Successivamente, dai al tuo set di annunci un nome e fai clic sul pulsante “Salva in bozza”.

Verrai quindi portato alla sezione “campagna” della tua nuova campagna mi piace alla pagina di Facebook. Non è necessario apportare modifiche qui, ma potresti voler attivare l’ottimizzazione del budget della campagna.

ALT

L’ottimizzazione del budget della campagna è una funzione pubblicitaria di Facebook relativamente nuova che consente a Facebook. In poche parole, Facebook distribuirà il budget della tua campagna su diversi set di annunci all’interno di quella campagna in base al loro rendimento.

Ti consigliamo di attivare questa opzione se desideri testare più di un’opzione di targeting.

  1. Scegli il tuo target 

Successivamente, passa alla sezione “set di annunci”. Imposta un budget giornaliero (se non hai attivato l’ottimizzazione del budget della campagna) e scorri verso il basso fino alla sezione “pubblico”. Qui devi decidere a chi desideri fare pubblicità.

ALT

Tieni presente che devi scegliere, come target, le persone che desideri nel tuo gruppo Facebook. Il tuo pubblico dovrebbe essere composto da persone che hanno il potenziale per diventare leads e clienti. Pertanto, se operi su base locale, scegli come target le persone nella tua zona. Allo stesso modo, inserisci le informazioni sull’età e sul genere che ritieni più appropriate.

Suggerimento avanzato: quando si tratta di campagne mi piace alla pagina, maggiore è il pubblico, meglio è. Le aziende locali non dovrebbero aggiungere criteri di targeting troppo dettagliati perché ciò renderebbe il loro pubblico decisamente piccolo. Aggiungi la tua posizione e i criteri di base per il targeting demografico.

Le imprese nazionali o internazionali possono permettersi di essere un po’ più specifiche, ma senza esagerare. Seleziona le opzioni di targeting per interessi che hanno un forte richiamo e includono molte persone.

Per ottimizzare questa strategia di crescita del gruppo Facebook, è necessario che il costo per pagina sia il più basso possibile. Il grande pubblico ti aiuta a raggiungere questo obiettivo.

Dopo aver definito il tuo pubblico di destinazione, scorri verso il basso fino alle sezioni “posizionamento, ottimizzazione e pubblicazione”.

ALT

Fortunatamente, le campagne di mi piace alla pagina Facebook sono semplici. Spunta Posizionamenti automatici. E le impostazioni di ottimizzazione restano invariate, quindi puoi passare alla sezione “annuncio”.

  1. Crea la Facebook Ads mi piace alla pagina 

Gli annunci mi piace alla pagina sono molto semplici se confrontati al resto delle Ads di Facebook. Sono costituiti da un’immagine, un titolo, una descrizione del link del feed di notizie, un testo principale e un pulsante di invito all’azione come molti annunci di Facebook. Tuttavia, a differenza di altri tipi di campagne Facebook, tre di queste opzioni non sono modificabili.

Facebook utilizza “nome della pagina” come titolo e la sezione “informazioni della pagina” come descrizione. Se non aggiorni la sezione “informazioni” da un po’ o non contiene le giuste informazioni sulla tua attività, ti consiglio di dedicare un paio di minuti ad aggiornarla.

Il pulsante di invito all’azione è impostato su mi piace alla pagina e non può essere modificato. Questo per aiutarti a generare il maggior numero possibile di mi piace alla pagina. Ecco un esempio di questo tipo di Ad:

Le due parti di un annuncio mi piace alla pagina di Facebook di cui hai il controllo sono il testo e l’immagine principali. Per il testo, ho scoperto che è meglio includere solo una frase che descriva ciò che le persone troveranno di interessante nella tua pagina, come nell’esempio qui sopra.

Pensa ai vantaggi che i tuoi potenziali clienti trarranno dal mi piace alla tua pagina. Cosa impareranno? Come saranno intrattenuti? Quindi includi tali informazioni in una breve frase.

Devi anche scegliere un’immagine. Questa è la parte più difficile. Per dei buoni risultati, seleziona un’immagine pertinente alla tua attività che possa attirare l’attenzione della gente.

Come puoi vedere sopra, ho inserito una foto del mio setup per lavorare da casa e questo è un contenuto che attira l’attenzione, soprattutto in questo periodo di quarantena (sto scrivendo il 27 febbraio 2020 durante l’emergenza sanitaria Covid-19) in cui tutti sono costretti a lavorare da casa.

Qualcosa di insolito, come uno schermo da 47” per lavorare è destinato ad attirare l’attenzione.

Suggerimento avanzato: divertiti con l’immagine dell’annuncio. Vuoi che i tuoi potenziali clienti seguano la tua pagina, quindi il tuo annuncio deve mostrare un po’ di personalità. Fai alcuni test e vedi cosa funziona meglio. 

  1. Pubblica la tua campagna Facebook mi piace alla pagina

Una volta terminata la creazione del tuo annuncio, controlla l’anteprima per assicurarti di non aver commesso errori o di aver selezionato le impostazioni sbagliate, poi, pubblicalo. Facebook di solito impiega circa 30 minuti per esaminare i nuovi annunci e, posto che i tuoi annunci non violino le norme degli inserzionisti di Facebook, verranno pubblicati.

Sebbene possa sembrare che non porti risultati, ti consiglio di lasciare la campagna in esecuzione per alcuni giorni mentre è in fase di apprendimento. Fatto questo potrai controllare i risultati e apportare le modifiche necessarie. Ricorda di ottimizzare il costo per pagina più basso perché ciò si tradurrà in un costo inferiore ad ogni nuovo membro del gruppo Facebook.

È difficile stabilire un costo target per pagina perché dipende dalla località in cui stai pubblicizzando e dal tuo settore. Tuttavia, direi che un costo medio per pagina inferiore a 0,50€ in Italia è un obbiettivo ragionevole.

  1. Invita i mi piace della tua pagina a unirsi al tuo gruppo Facebook

Ti consigliamo di invitare queste persone a unirsi al tuo gruppo il prima possibile.

Invitare qualcuno a cui piace la tua pagina ad unirsi al tuo gruppo Facebook è semplice. Passa al tuo gruppo e, sul lato destro, cerca la sezione “invita membri”.

ALT

Qui puoi inserire il nome di una persona o pagina ed invitarli in modo specifico. Oppure fai clic sul pulsante “invita membro” nella sezione “membri suggeriti”.

Le persone che Facebook suggerisce come membri sono coloro che hanno recentemente apprezzato e interagito con la tua pagina. Nell’immagine qui sopra sono mostrati solo tre membri suggeriti, ma puoi fare clic sul pulsante “vedi altro” per mostrare di più.

Facebook non sembra avere regole fisse su quanti inviti sia possibile inviare. Di solito sono circa 50 inviti al giorno. Non tutti accetteranno quell’invito, ma a quel ritmo, puoi comunque creare un grande gruppo di Facebook molto rapidamente.

Conclusioni 

La portata organica su Facebook è diminuita in modo significativo negli ultimi 3 o 4 anni. I post delle pagine di Facebook sono visti da molte meno persone a cui piace la tua pagina rispetto al passato, ma la copertura organica non è completamente scomparsa da Facebook. I gruppi di Facebook generano ancora molta copertura e coinvolgimento organico, che possono convertirsi in lead e vendite.

Segui i passaggi qui sopra, ti aiuterà a creare rapidamente un gruppo Facebook di membri altamente coinvolti.

Da lì, puoi pubblicare costantemente contenuti, offerte speciali, annunci di nuovi prodotti e qualsiasi altra cosa tu voglia sul tuo gruppo. La parte migliore è che quei post raggiungeranno effettivamente i tuoi potenziali clienti e non dovrai pagare nulla per questo privilegio.

Che ne pensi? Com’è stata la tua esperienza con la creazione di gruppi di Facebook? Per favore, condividi i tuoi pensieri nei commenti qui sotto.

Altri articoli sui gruppi di Facebook:

Articolo tradotto da: https://www.socialmediaexaminer.com/unconventional-way-to-grow-facebook-group-with-facebook-ads/

Ciao sono Philip Dall’Igna specialista in tattiche Digitali (strategie per l'online marketing), affianco gli imprenditori che vogliono rivoluzionare la loro azienda grazie al mondo digitale :)

Il primo Blog sul mondo della Tattica Digitale.

In questo blog troverai tutto quello che un imprenditore dovrebbe sapere per non farsi fregare dalla parte “tecnica” del mondo digitale, per non rimanere abbindolato dalle soluzioni specialistiche in stile “bacchetta magia” e per prendere il controllo dei suoi investimenti online e riuscire finalmente ad avere risultati concreti con il digitale.

Vuoi approfondire il mondo della Tattica Digitale? Iscriviti allora alla newsletter per rimanere costantemente aggiornato sui nuovi contenuti!

Puoi ricevere comodamente nella tua casella di posta elettronica la mia Newsletter Tattica, per iscriverti inserisci semplicemente la tua mail qui di seguito 🙂

Iscriviti alla Newsletter Tattica Digitale:

Altri articoli dal Blog

Vedi tutto lo storico >

Lascia un Commento